fbpx
982 Views

CIAO BELLA DONNA,

oggi ti voglio parlare di un argomento che mi sta molto a cuore e che è importante guardare da una nuova prospettiva per riprendere in mano la propria vita.

Magari ci sentiamo pronte a portare un cambiamento più in linea con il nostro sentire,  ma qualcosa impedisce le nostre azioni: sto parlando del giudizio degli altri.

Difficile agire se chi ci sta intorno non ci sostiene, vero?

Ho visto ieri sera The Aeronauts, un film che tratta dell’impresa del 1962 di James Glaisher e del suo compagno di avventura Henry Coxwell: un volo in mongolfiera all’altezza di quasi 39.000 piedi, facendo segnare un record di altitudine che è resistito per 45 anni. 

Oltre alla bellezza scenografica e di fotografia, ciò che mi ha colpito è il fatto che il protagonista fosse deriso e denigrato dalla società scientifica perché aveva l’ardire di voler prevedere le condizioni climatiche, inventando di fatto la moderna meteorologia.

Ho pensato che molti dei “grandi che fecero imprese” subissero lo stesso destino. 

Già… Ti senti in una situazione simile?

Cerca di non sminuire la tua “impresa”, immaginala importante proprio come quella di James, perché in fondo lo è: cambierà il mondo, il tuo mondo!!!

Chi dunque ti boicotta in maniera più o meno velata?

Prova davvero a guardare la tua vita con questa prospettiva, prova a domandarti QUANTO PESA IL GIUDIZIO DEGLI ALTRI, quanto l’esterno TI influenza, ti blocca, così da – tu per prima – non permetterti di scoprire e azionare la leva della tua realizzazione.

E una volta compreso, cosa potrai fare?

Quello che i grandi hanno sempre fatto, si sono circondati di persone che parlassero la loro stessa lingua, come James con il suo compagno Henry – tra l’altro nel film il compagno di avventure è una donna, Amelia, ed è lei che libera i pesi della mongolfiera per alleggerirsi e volare verso le stelle!)

E’ vero, l’autodeterminazione è importante ma alle volte un aiutino non fa male 😉

Pensa all’adolescenza, momento davvero confuso, emotivamente denso, cosa ci ha “salvate”? Le amicizie, le passioni condivise, le speranze e le risate ed i pianti fatti insieme. 

Per la psicologia dell’età evolutiva, questa è una fase fondamentale perché l’individuo diventi maturo e per farlo ha bisogno di avere un gruppo di appartenenza che sia lo specchio che lo definisce.

Se durante la tua adolescenza non hai potuto fare questa straordinaria esperienza,  hai la possibilità di farlo ora! 

Se l’hai fatta, recuperane la qualità!

La primavera è paragonata alla giovinezza, dunque permettiti in questi mesi di scegliere le tue relazioni.

Scegli con cura persone che ti stimano, che ti sostengono, scegli di chiamare l’amica che ti incoraggia. 

Hai una passione, cerca chi la condivide.

Immaginati la ragazzina spaesata  alle superiori che sta diventando donna ( il cambiamento che vuoi portare nella tua vita ) e cerca il tuo gruppo di appartenenza.

Forse il “mondo accademico” della tua vita non smetterà di criticarti e di farti pesare le tue scelte , ma sarà più facile perseguirle e non farti buttare giù, se al tuo fianco avrai degli alleati che – come te – vogliono cambiare il loro mondo!

Ovviamente bella donna, se vuoi, io mi prenoto per essere una delle tue Amelia! 🙂    COME??? 

ISCRIVENDOTI ALLA MIA NEWSLETTER,
SUBITO RICEVEREAI LA GUIDA GRATUITA:

SEI NATA PER ESSER FELICE, NON DISTRARTI !

    Immagine di Kinga Cichewicz