fbpx
683 Views

Sez.  Family & Co.

Belle Famiglie ciao!

Spero questo articolo sia cosa gradita per provare ad alleggerire il momento che tutti stiamo vivendo..

Questo mese parliamo di Po: il simpatico panda protagonista di avvincenti film Pixar che ci insegna, episodio dopo episodio, a perseguire i nostri sogni a prescindere da canoni prestabiliti dalla società o a prescindere dalle difficoltà incontrate.

Aprile ci mostra la bellezza di una giovane primavera, le piccole gemme si schiudono con una forza sorprendente rispetto alla loro apparente delicatezza, guardiamo ai novelli fiori e immaginiamoli dei condottieri coraggiosi e immaginiamoci noi così, guardando ai nostri punti di forza per poi, una volta passato questo momento di isolamento, manifestarci al mondo in tutta la nostra bellezza.

Potremo scoprire che anche i nostri difetti non sono altro che caratteristiche fondamentali per autodeterminarci e magari accettandoli e allenandoli a manifestarsi positivamente, potrebbero rivelasi qualità speciali da utilizzare per la realizzazione di noi stessi… Proprio come Po, mangione, pigro e buffo che ha fatto di queste caratteristiche l’eroe che tutti conosciamo!

Ma quali sono i nostri punti di Forza?

IL GIOCO DEL GUERRIERO

Insieme ai nostri figli prendiamoci un momento di gioco insieme, immaginiamo di affrontare una nuova sfida (ad esempio salvare il regno, una principessa, un gattino in difficoltà). Ogni partecipante prima di partire per l’avventura si presenta ai compagni di viaggio (io sono… il mio punto di forza è… ) magari accompagnato da un gesto da condottiero (alzo il braccio, faccio un salto, una giravolta…).
Sosteniamo i nostri figli ad alzare il livello energetico perché possano prender sempre più consapevolezza delle loro qualità come armi magiche per affrontare l’avventura della loro vita.

 

Per voi adulti consigliamo di osservare e scovare quanti più “difetti” personali sono stati in realtà fondamentali per il raggiungimento di alcuni obbiettivi della vostra vita.  Pensate ad esempio alla testardaggine attribuitavi da piccoli, o la svogliatezza/distrazione che vi aiuta ora ad esser creativi e a giocare con i vostri bimbi o la riservatezza/timidezza che vi ha permesso di nutrire nel tempo amicizie preziose e sincere.

Guardando in prospettiva positiva caratteristiche che da bimbi venivamo giudicate negativamente potrete guardare i vostri figli con uno sguardo differente, sospendendo il giudizio rispetto alle loro personali caratteristiche e sostenendone empaticamente la loro manifestazione come punti di forza da accettare e allenare!

Abbiamo tempo.. Proviamo a viverlo come un’opportunità di crescita e di riscoperta di noi e di tutto coloro che amiamo!

Una abbraccio virtuale da cuore a cuore 🙂