fbpx
FAI CIO’ CHE SEI!

Ciao bella donna,

 con questa lettera vorrei oggi condividere con te un tema fresco fresco, emerso ieri sera e che mi darà la possibilità di vivere questi giorni di piena Primavera con uno stimolo nuovo.

Spero questa suggestione possa aiutare anche te ad esser  sempre più PROTAGONISTA DELLA TUA VITA!

Come sempre è stata la Natura a mostrarmi la strada..

Son tornata a casa dopo una settimana a Milano intensa e bellissima, fatta di abbracci ritrovati, lavoro e famiglia.

Ad accogliermi un giardino rigoglioso e in veloce crescita.. Sono rimasta stupita di come i fiori che, fino a quel momento vestivano gli alberi, si fossero già così evidentemente trasformati in frutti, certo è ancora presto perché siano maturi ma il loro cammino di realizzazione è inesorabilmente in atto.

CHE MERAVIGLIA!

Ho dunque riflettuto su come siamo in un momento di passaggio fondamentale che va dall’autodeterminazione sfrontata del fiore – ricordi che ne abbiamo parlato? – , alla realizzazione del sé attraverso l’immagine archetipica del frutto estivo.

Pronta al allinearti all’agito della Natura per – concretamente – agire nel mondo da protagonista?

Ecco l’esercizio che ho pensato per te :

  • Prendi carta e penna e scrivi per 2 min senza rileggere “IO SONO.. ” terminando la frase con parole che ti descrivono – ricorda sei un fiore quindi tutti i giudizi sono TABU’ -, non leggerà nessuno questo tuo scritto dunque permettiti di riconoscere le tue meravigliose caratteristiche proprio come se descrivessi un bellissimo fiore.
  • Prenditi altri 2 min per sottolineare le parole che ti definiscono e poi scegline una.
  • Pensa ora ad un’azione pratica da AGIRE questa settimana – ricorda siamo nel mese dell’elemento TERRA dunque sii più pragmatica possibile.

Sei avventurosa? Nel Weekand vai in stazione e scegli una destinazione sconosciuta da visitare, niente di epocale, anche il paese vicino ma vai all’avventura! SI PUO’ FARE – anche se hai dei figli, puoi portarli con te!

Sei dolce? Decidi azioni amorevoli da agire senza un motivo preciso. SI PUO’ FARE.

Sei creativa? Trova un momento per agire la tua creatività, anche 30 min. ma ritagliati quel tempo. SI PUO’ FARE.

Agisci cio’ che sei, con piccole e chiare azioni, fai si che il fiore che sei si trasformi concretamente in frutto e più agirai più maturerai e tornerai la protagonista della tua vita!

Attendo in trepidazione una tua lettera così da raccontarmi cosa farai per trasformarti in ciò che sei!

Ti abbraccio come sempre da cuore a cuore..

Cinzia

Giugno: Aria di cambiamento

ciao bella donna

E’ arrivato il mese che e porta con sé ARIA  di cambiamento..

La Natura presto darà i suoi frutti, presto realizzerà il suo fine ultimo: nutrire e nutrirci.

Stiamo vivendo un momento in cui – pare – stiano cambiando le cose, ma potrebbe esser che dopo mesi di restrizioni sia difficile riprendere facilmente il normale svolgimento della nostra vita.

Già… ma in Natura questo non è il momento dell’azione – più legata all’archetipo del fuoco – ora e’ tempo di pensare, immaginare, porre il focus sulla mente collegata all’elemento dell’ARIA.

Cosa significa questo??

La mente nei percorsi di crescita personale è sempre un po’ bistrattata, poverina, viene sempre accusata di esser lei la causa di tutti i nostri mali; questo accade a mio avviso perché si sottovalutano le sue straordinaria qualità: l’inventiva, l’immaginazione.

La mente pensa troppo, si è vero, la mente crea pensieri ansiogeni anche questo spesso è vero MA la mente può anche farci sognare, immaginare sperare!!!!

Quindi Ti vorrei proporre questo mese una riflessione sull’elemento Aria pensando che Tu possa trovare beneficio da essa.

Ogni volta che la brezza Ti tocca IMMAGINA che porti via i Tuo pensieri faticosi, così che Ti possa fare spazio per quelli creativi, onirici e speranzosi.

Immaginati tra 6 mesi, cosa desideri davvero per Te? Quali pensieri Ti portano benessere? E pensa.. SI PENSA a come poterli realizzare nei prossimi mesi.

Lancia un intento da qui a Dicembre e permetti all’aria di proiettarlo nel futuro..

Dunque grazie al respiro:

INSPIRA ARIA CHE SOFFIA VIA I PENSIERI BOICOTTANTI,

…STAI E IMMAGINA..

ESPIRA IL TUO INTENTO VERSO IL FUTURO!!! 

e se hai bisogno di un mano in piu’:

Saranno 4 giorni in cui insieme potremo guardare alla tua vita come un interessante spettacolo teatrale e utilizzando la metafora della messa in scena portare un cambiamento significativo nel tuo quotidiamo!

 

Al termine del corso potrai assistere ad un whorkshop gratuito in cui risponderò alle tue eventuali domande “live” e darti un efficace aiuto finale per prenderti la scena ed avere la vita che desideri!

Il workshop “LA PIU’ GRANDE RISORSA SEI TU” sarà in diretta il 21.06 alle h 21.00

Un abbraccio, come sempre, da cuore a cuore.

 

Immagine Johnny McClung

 

Un mare di emozioni

Ciao bella donna

oggi entriamo nel vivo dell’elemento del mese , l’ ACQUA, legata indissolubilmente al tema delle emozioni, così come la terra al corpo, l’aria ai pensieri e il fuoco all’agito/istinto.

Marzo precede la Primavera, ha senso dunque soffermarsi sul come stiamo, prima di fiorire in tutta la nostra bellezza, è un po’ come fare un check prima di partire per un nuovo viaggio…

Le emozioni sono per molte di noi un tallone d’Achille, dicono che siamo troppo emotive e noi spesso di sentiamo in balia di esse, vero??

Anche io mi son trovata a non gestirle e a sentirmi distrutta dopo che emergevano, ho provato a controllarle, ho provato a farmi scivolare addosso gli attacchi esterni ma inevitabilmente ci ricadevo appena la soglia di attenzione calava.

Capita anche a te? 

Che rapporto hai con le tue emozioni?

E si, dobbiamo parlate di “rapporto” perché le emozioni fanno parte di noi, se abbiamo perso i denti aguzzi e i peli durante l’evoluzione MA NON le emozioni, significa che a qualcosa dovranno pur servire!

Si ma a cosa, se ci fanno stare così male e non ci fanno esser padrone di noi stesse?

Il punto è proprio questo: quanto giudichi le tue emozioni? 

Quanto giudichi come ti fanno agire?

Questo è il primo passo che su cui dobbiamo soffermarci per poi comprenderne l’utilità.

Immagina che le emozioni siamo come delle bimbe che, se qualcosa non va, manifestano il loro dissenso, che succede se non vengono ascoltate?

Che succede se ad una bimba le si dice di “non piangere”, se la si evita, se le si dice “Calmati! Non va bene arrabbiarsi cosi!!!”? Probabilmente si sentirà ancora più triste, ancora più arrabbiata.

Senti dentro di te quanto il tenere a bada l’emozioni sia faticoso, come se avessi dentro un vulcano e facessi di tutto per tapparlo, è evidente che ad un certo punto il vulcano scoppierà, facendoti perdere il controllo.

“E quindi?” – mi dirai tu –

E quindi bella donna prenditi questa settimana per ascoltare le tue emozioni e scoprire quali sono quelle che proprio non sopporti e cerchi il più possibile di “tappare”, prova a porti con te stessa in una prospettiva empatica che ti permetta così di comprendere profondamente perché le bimbe/emozioni stanno emergendo, vedrai che se saranno ascoltate “usciranno” meno sgangherate e fuori controllo!

Un abbraccio, come sempre, da cuore a cuore.

Come le mangi le uova ??? ;)

Innanzitutto mi scuso qualora tu fossi vegetariana ma l’argomento scelto per questo articolo mi arriva da una cliente a cui faccio consulenza e mi ha fatto pensare ad un tema davvero importante che va osservato per tornare ad esser protagonista della tua vita.

Certo non sto dicendo che dovrai per forza mangiare uova ma mi piacerebbe che , quanto segue, ti aiutasse a  sapere cosa ti piace davvero!

Andiamo con ordine, hai mai visto “Se scappi ti sposo” con Richard Gere e Julia Roberts ?

E’ un film anni novanta, classicone del genere romantico ma assolutamente interessante per ciò di cui ti voglio parlare.

La protagonista Meggie affronta i preparativi di diversi matrimoni di cui le dovrebbe esser la sposa, ma arrivata quasi all’altare scappa; durante il film si scopre che questo suo comportamento ripetitivo è causato dal fatto che in ogni relazione lei entra in simbiosi con il patner, annullando se stessa e dunque perdendo di vista ciò che realmente vuole, ma fortunatamente ogni volta che arrivava al  punto di non ritorno – il matrimonio – scappare diventa la sua salvezza.

Questa dinamica  viene esplicitata durante una discussione con il protagonista maschile Ike:

Ike: “Si! Sei così confusa che non sai neanche come ti piacciono le uova!!!”
Maggie: “Cosa?!”
Ike: “Si si! Col prete le volevi strapazzate, col chitarrista pazzo erano fritte, con l’altro tipo quello degli insetti erano in camicia e ora…ora, solo le chiare, grazie tante!”
Maggie: “Questo significa cambiare idea.”
Ike: “Noo!! Questo significa non avercela per niente un’idea!!!”

Ecco la svolta del film, l’esempio delle uova è efficacissimo perchè ci sono davvero innumerevoli modi per cucinarle e dunque mangiarle e solo quando Maggie farà l’esperienza concreta di assaggiare le diverse ricette con le uova e scegliere le sue preferite potrà iniziare a riprendere  in mano la sua vita, non scappando ma compiendo il primo passo sulla strada della felicità –  che nel suo caso è ovviamente sposare quel bell’uomo di Gere 😉 –

Ora guardiamo gli accadimenti del film e proviamo a traslarli nella nostra vita.

Quanto ci conosciamo, quanto sappiamo dei nostri gusti, desideri valori? Quante volte ci siamo perse per compiacere gli altri? Quante volte la vita frenetica  ci ha fatto perdere la bussola e il nostro centro?

E quindi.. sappiamo rispondere a queste domande?

Cosa ci rende davvero felici?

Cosa è per noi la felicità?

Domande enormi lo so, alle quali una vita intera è il tempo necessario per rispondere, ma nel frattempo dobbiamo compiere il primo passo..

Dunque semplicemente rispondi a questa domanda:

COME LE MANGI LE UOVA?

e più in generale 

COSA MI PIACE MANGIARE? 

e poi prosegui

ANNUSARE? TOCCARE? ASCOLTARE? VEDERE?

Potrebbe sembrare un esercizio banale ma sei sicura di avere tutte le risposte a queste domande? E se le hai, senti di assecondare questi tuoi gusti? 

Questa settimana trova  le tue risposte e se vuoi condividile con me rispondendo a questa mail e poi, ricordando che Gennaio è il momento in cui la Terra nutre e protegge il semino appena nato,  “NUTRITI” di ciò che ami e “PROTEGGITI” da ciò non fa per te, questo è il primo passo per raggiungere la tua Felicità!!!

 

Aspetto tue mia cara nel frattempo ti abbraccio, da cuore a cuore!

TI E’ PIACIUTO QUESTO ARTICOLO?? 

ISCRIVITI ALLA MIA NEWS LETTER, NE RICEVERAI UNA A SETTIMANA E NELLA PRIMA MAIL  POTRAI SCARICARE LA GUIDA GRATUITA

SEI NATA PER ESSERE FELICE, NON DISTRARTI!

4 PASSI FONDAMENTALI PER TORNARE AD ESSER PROTAGONISTA DELLA TUA VITA