fbpx
Agosto ti incorona REGINA!

Ciao bella donna,

eccoci giunte ad Agosto – finalmente dirà qualcuna di noi –  il mese associato all’Archetipo del Re che, dopo un anno di lavoro, si gode il suo regno.. 

Hai presente l’immagine del Re Leone sulla roccia che guarda soddisfatto la sua savana?

Ecco.. Questo è ciò che vorrei che sperimentassi nei prossimi giorni!

Che ne dici ? Ti va di incoronarti Regina? E goderti il tuo regno?

“Si, che bello, ma..” dirai tu.

Uhummm quanti MA annidano la nostra mente, quanti MA feriscono il nostro cuore, MA di questi MA parleremo nelle prossimi articoli perché oggi è tempo di GODERE dell’Archetipo di questo mese in tutta la sua fierezza, assertività, presenza e dignità.. E poi con calma guarderemo i nostri MA interiori che boicottano la nostra incoronazione.

Siamo stanche, bella donna, il caldo non aiuta, il peso dei mesi passati non aiuta, l’incertezza dei prossimi non aiuta quindi oggi ti propongo un’attività che con leggerezza ti permetta di “sopravvivere”  a questo torrido Agosto.

Pronta?

Prenditi un momento per pensare ad un re o regina, un leader, un “capo” che possa inspirarti.

Scegli un’immagine che lo rappresenti e poi mettila come sfondo del telefono.

Fatti accompagnare in questi giorni dalle sensazioni che ti muove, fai caso a cosa significa per te essere “re di un regno”, essere “un capo tribù”, essere “leader”, quali caratteristiche lo contraddistinguono, e scrivimi per raccontarmi il viaggio, appena iniziato, che ti condurrà a riprenderti il trono che ti spetta.

Il mio è Jon Snow del Trono di Spade – a proposito di trono 🙂 -, ma non ti spoilerò il perché, lo leggerai nei prossimi articoli e nel frattempo, se non hai visto la serie, ti consiglio di guardarla o se l’hai già fatto, riguardala come sto facendo io in questi giorni! 

Attendo speranzosa una Sua lettera, mi scriva presto Sua Altezza… 😉

E un abbraccio – come sempre – da cuore a cuore.

Cinzia  

    FAI CIO’ CHE SEI!

    Ciao bella donna,

     con questa lettera vorrei oggi condividere con te un tema fresco fresco, emerso ieri sera e che mi darà la possibilità di vivere questi giorni di piena Primavera con uno stimolo nuovo.

    Spero questa suggestione possa aiutare anche te ad esser  sempre più PROTAGONISTA DELLA TUA VITA!

    Come sempre è stata la Natura a mostrarmi la strada..

    Son tornata a casa dopo una settimana a Milano intensa e bellissima, fatta di abbracci ritrovati, lavoro e famiglia.

    Ad accogliermi un giardino rigoglioso e in veloce crescita.. Sono rimasta stupita di come i fiori che, fino a quel momento vestivano gli alberi, si fossero già così evidentemente trasformati in frutti, certo è ancora presto perché siano maturi ma il loro cammino di realizzazione è inesorabilmente in atto.

    CHE MERAVIGLIA!

    Ho dunque riflettuto su come siamo in un momento di passaggio fondamentale che va dall’autodeterminazione sfrontata del fiore – ricordi che ne abbiamo parlato? – , alla realizzazione del sé attraverso l’immagine archetipica del frutto estivo.

    Pronta al allinearti all’agito della Natura per – concretamente – agire nel mondo da protagonista?

    Ecco l’esercizio che ho pensato per te :

    • Prendi carta e penna e scrivi per 2 min senza rileggere “IO SONO.. ” terminando la frase con parole che ti descrivono – ricorda sei un fiore quindi tutti i giudizi sono TABU’ -, non leggerà nessuno questo tuo scritto dunque permettiti di riconoscere le tue meravigliose caratteristiche proprio come se descrivessi un bellissimo fiore.
    • Prenditi altri 2 min per sottolineare le parole che ti definiscono e poi scegline una.
    • Pensa ora ad un’azione pratica da AGIRE questa settimana – ricorda siamo nel mese dell’elemento TERRA dunque sii più pragmatica possibile.

    Sei avventurosa? Nel Weekand vai in stazione e scegli una destinazione sconosciuta da visitare, niente di epocale, anche il paese vicino ma vai all’avventura! SI PUO’ FARE – anche se hai dei figli, puoi portarli con te!

    Sei dolce? Decidi azioni amorevoli da agire senza un motivo preciso. SI PUO’ FARE.

    Sei creativa? Trova un momento per agire la tua creatività, anche 30 min. ma ritagliati quel tempo. SI PUO’ FARE.

    Agisci cio’ che sei, con piccole e chiare azioni, fai si che il fiore che sei si trasformi concretamente in frutto e più agirai più maturerai e tornerai la protagonista della tua vita!

    Attendo in trepidazione una tua lettera così da raccontarmi cosa farai per trasformarti in ciò che sei!

    Ti abbraccio come sempre da cuore a cuore..

    Cinzia

    Novembre e il tempo dell’ascolto..
    Vuoi tirar fuori il meglio di te? Fai Fiorire la tua vita!

    Nel video che vedrai QUI ,  attraverso la semplice ma efficace metafora del seme che diventa fiore avrai delle strategie utili per tirar fuori il meglio di Te.. Il meglio per Te!

    Parlerò di mente corpo e emozioni sostenendoti nel fare un viaggio verso la tua fioritura personale.

    A presto.. E BUONA FIORITURA!!!

    Un mare di emozioni

    Ciao bella donna

    oggi entriamo nel vivo dell’elemento del mese , l’ ACQUA, legata indissolubilmente al tema delle emozioni, così come la terra al corpo, l’aria ai pensieri e il fuoco all’agito/istinto.

    Marzo precede la Primavera, ha senso dunque soffermarsi sul come stiamo, prima di fiorire in tutta la nostra bellezza, è un po’ come fare un check prima di partire per un nuovo viaggio…

    Le emozioni sono per molte di noi un tallone d’Achille, dicono che siamo troppo emotive e noi spesso di sentiamo in balia di esse, vero??

    Anche io mi son trovata a non gestirle e a sentirmi distrutta dopo che emergevano, ho provato a controllarle, ho provato a farmi scivolare addosso gli attacchi esterni ma inevitabilmente ci ricadevo appena la soglia di attenzione calava.

    Capita anche a te? 

    Che rapporto hai con le tue emozioni?

    E si, dobbiamo parlate di “rapporto” perché le emozioni fanno parte di noi, se abbiamo perso i denti aguzzi e i peli durante l’evoluzione MA NON le emozioni, significa che a qualcosa dovranno pur servire!

    Si ma a cosa, se ci fanno stare così male e non ci fanno esser padrone di noi stesse?

    Il punto è proprio questo: quanto giudichi le tue emozioni? 

    Quanto giudichi come ti fanno agire?

    Questo è il primo passo che su cui dobbiamo soffermarci per poi comprenderne l’utilità.

    Immagina che le emozioni siamo come delle bimbe che, se qualcosa non va, manifestano il loro dissenso, che succede se non vengono ascoltate?

    Che succede se ad una bimba le si dice di “non piangere”, se la si evita, se le si dice “Calmati! Non va bene arrabbiarsi cosi!!!”? Probabilmente si sentirà ancora più triste, ancora più arrabbiata.

    Senti dentro di te quanto il tenere a bada l’emozioni sia faticoso, come se avessi dentro un vulcano e facessi di tutto per tapparlo, è evidente che ad un certo punto il vulcano scoppierà, facendoti perdere il controllo.

    “E quindi?” – mi dirai tu –

    E quindi bella donna prenditi questa settimana per ascoltare le tue emozioni e scoprire quali sono quelle che proprio non sopporti e cerchi il più possibile di “tappare”, prova a porti con te stessa in una prospettiva empatica che ti permetta così di comprendere profondamente perché le bimbe/emozioni stanno emergendo, vedrai che se saranno ascoltate “usciranno” meno sgangherate e fuori controllo!

    Un abbraccio, come sempre, da cuore a cuore.

    Marzo: come ti senti a casa??

    Come ti senti a casa??

    lo so, lo so proprio quest’anno il parlare di come si sta in casa muove infinite emozioni, perché per tanto siamo state obbligate a starci e chissà ancora per quanto ci staremo, o meglio ancora per quanto non potremo uscire a fare tutte quelle cose che ci piacciono assai.

    Vorrei però fare un pezzettino in più con te e immaginare che noi siamo la nostra casa… Il nostro corpo lo è e dentro ad esso c’è l’infinita meraviglia che siamo, ma come stiamo li?? 

    Ci sentiamo al sicuro? Ci sentiamo in trappola? Sembra che ci sia sempre uno stato di emergenza? 

    Come è la nostra casa? E’ accogliente? E’ giudicante? E’ luminosa? Ha stanze nascoste?     

    Ora prova a pensare che questa casa sia la scena di uno spettacolo teatrale, ricordi che nelle mail in cui mi son presentata ti dicevo che il teatro è stata casa per molto tempo? Da questa associazione ho pensato di proporti questa attività.

    Senti come stai e poi pensa che ruolo hai li dentro..

    – Sei una comparsa? – Le cose accadono e tu senti di non aver facoltà di decidere?

    – Sei un comprimario? – Sei interpellata solo in alcune occasioni?

    – Sei l’antagonista? – Tendi a boicottare la scena?

    …… e poi c’è LEI: LA PROTAGONISTA! 

    Questo è il “ruolo” che possiamo interpretare nella vita, perché la scena è tua, la casa è la tua e tu ne sei padrona.  Dunque permettiti di far si che il luogo dove abiti e abiterai sia come desideri tu e agisci per trasformarlo –  qualora qualcosa non sia come vorresti.

    Apri le finestre e cambia aria se c’è buio e senti costrizioni. 

    Lava con l’acqua tutto lo sporco –  il di più che non ti serve e che ha lasciato traccia – se senti il bisogno di rinnovarti.

    Colora le pareti con ciò che di bello vuoi nella tua vita.

    E poi una volta che ti sei presa cura della casa, immaginati comoda su un morbido divano a goderti la tua casa, la tua vita!

    Illustrazione Valentina Locatelli

    ho realizzato un guida gratuita in cui potrai
    tornare protagonista della tua vita in 4 passi!!!