fbpx
167 Views

CIAO BELLA DONNA,

che sensazione fastidiosa sentirsi la testa in un pallone, vero? Sentire confusione mentale e non saper da che parte girarsi.

In più ci diciamo che quest’anno a Settembre abbiamo fatto tutto per benino, avevamo –  come dettoci dall’ Elemento dedicato : la Terra –  fatto il punto in modo pragmatico e ci sentivamo pronte. 

Ed ora, dopo neanche un mese siamo punto a capo!!!

Uhumm che frustrazione!!!

Molte donne che ho incontrato si senton così e tu??

Se è così aspetta, fai un bel respiro e continua a leggere, a tutto c’è una spiegazione e da questa situazione ne puoi trarre vantaggio..

Siamo nel periodo dell’anno in cui, come dettoci, la Natura attua un cambiamento importante, da Settembre a Novembre ci sono delle differenze sostanziali di clima, luminosità, temperatura ecc.. e tutto questo grazie ad Ottobre ed al suo vento che scompiglia gli alberi ed anche i nostri pensieri.

Iniziamo col dire che è un bene che tu “risuoni” con il periodo, nonostante la contemporaneità ci allontani dalla nostra vera natura, qualcosa rimane e si fa sentire, dunque, perché sia funzionale per te, è importante che tu ne sia consapevole.

Prova a immaginare che il momento che stai vivendo è quello in cui le nostre nonne, anche se fuori c’erano -10 gradi, spalancavano le finestre a mattina presto, per “cambiare ARIA“.

Ecco siam proprio li: mani sui 2 lati della  finestra aperta e noi in mezzo a prender il vento tra i capelli e l’aria pungente sul viso, certo scombussola un po’, ma è di vitale importanza per il cambiamento che desideri nella tua vita.

Datti la possibilità di stare li, sentendoti “per aria”, non affrettando i tempi, non prendendo decisioni, ne provando frustrazione, stai semplicemente li coi tuoi pensieri scompigliati dal vento come foglie sull’albero autunnale.

Trova un momento nella giornata, togli la suoneria del cellulare, sdraiati sul divano e lasciati trasportare dai tuoi pensieri, prova a non dirigerli in cerca di soluzioni, non renderli performativi ma semplicemente falli vagare senza finalità, come quando da ragazzina adolescente stavi le ore a fissare il soffitto permettendo così alla tua mente di rilassarsi e fantasticare.

Ci vogliono efficienti, sempre sul pezzo ed indaffarate e noi pretendiamo lo stesso, non ci concediamo lo svago, la noia, non ci permettiamo di esser confuse a volte o poco produttive eppure quell’aria che scompiglia i nostri pensieri è ciò di cui ora abbiamo bisogno per muovere credenze, pregiudizi, per togliere la polvere da schemi che non ci appartengono piu’.

Dai alla tua mente la possibilità di intraprender nuove strade, di liberarti da sovrastrutture, di creare possibilità e goditi il viaggio e la sorpresa di dove ti porterà.

Fatti aiutare dalle giornate ventose che il mese ci regala, lasciati andare, anche solo per qualche minuto durante la giornata, permettiti di pensare che si può fare,  assapora la sensazione e scrivimi dove ti porta, io son qui a leggerti personalmente.

Un abbraccio come sempre da cuore a cuore!

Immagine Alexandr Bormotion